Comprare o scrivere?

Compri o scrivi - (1)
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Ciao e bentornato sul mio blog 🙂

ecco che inizia un nuovo anno e immagino che anche tu, come me, abbia espresso dei desideri che vuoi si avverino in questo Anno Nuovo.

Ma oggi voglio condividere con te una mia riflessione.

E’ importante avere obiettivi nuovi, nuovi progetti ma non credi sia altrettanto importante guardare ed apprezzare ciò che abbiamo già?

Se hai letto la mia storia sai che io sono un ex-commerciante, e che non sono riuscita a resistere a questo turbinio nel commercio.

COSA INTENDO ?

Ho visto, nel corso degli anni, una spinta, sempre più forte da parte dei più “potenti” nei settori commerciali, a farci sentire il bisogno di acquistare cose che in realtà non ci servono.

A creare, dentro di noi una sorta di “vuoto artificiale” che ci porta a cercare di riempire con acquisti a volte inutili.

E a farci sentire” meno” se non abbiamo tutto ciò che il messaggio pubblicitario, ci vuol far credere importante per essere persone “che valgono”.

Stimolare l’acquisto è diventato sempre più importante e allora vetrine sempre più accattivanti, vie con luminarie a volte costosissime, con la speranza portino passeggio e relativi acquisti, scaffali strapieni di merce, mercatini di Natale a volte bellissimi a volte solo esposizioni di prodotti tutti uguali.

E la continua apertura di negozi e centri commerciali sempre più grandi mi porta poi ad un’ altra riflessione:« Ma quante scarpe, quanto cappotti, gonne, pantaloni… potrò mai compare in un anno per poter far lavorare e guadagnare tutte queste attività?

E allora mi chiedo:« Si riuscirà a fermare questa corsa? Questo stordimento?

Io credo di si, ma solo se torniamo ad ascoltare noi stessi, a fare un passo indietro, ad apprezzare ciò che già abbiamo e che non sono solo beni materiali.

M spesso sento persone lamentarsi, e non parlo di chi si trova veramente in difficoltà, ma di persone che non si rendono conto di avere già tanto.

Che tu ci creda o no, la tua vita è già piena, solo che non te ne rendi conto.

Come puoi fare per aumentare la consapevolezza?

Io ho seguito un consiglio che mi è servito molto e ora lo voglio condividere con te.

Ho comprato un bellissimo quaderno e ti invito a farlo anche tu, ma bello veramente, non badare a spese, sarà il tuo libro sulla pienezza.

Comincia a scrivere tutte le cose belle, presenti o passate della tua vita.

Non fermarti prima di averne scritte almeno 150, e continua a pensare e a ricordare.

Concentrati su tutte le cose belle della tua vita, anche quelle che ritieni piccole.

Ogni giorno inserisci nuove sensazioni, nuove emozioni.

Un saluto di un amico, gli Auguri che hai ricevuto e fatto col cuore,  un complimento, un abbraccio, un tramonto bellissimo, un aiuto che hai dato, un bel viaggio o semplicemente un bella passeggiata, un buon pranzo insieme alle persone care… resteranno dentro di te, nella tua anima  più di tanti oggetti “separati” da te.

Prendi nota di tutto. Cerca con intenzione i momenti belli, non puoi avvertire scarsità quando c’è tanta pienezza.

Se esegui con piacere, in brevissimo tempo ti troverai con tanti libri pieni di momenti belli, e potrai andare a rileggerli quando ti sembrerà di sentire un senso di vuoto.

E ti farà sentire l’ importanza del Vivere Nel Qui e Ora, riscoprendo che in fondo non abbiamo bisogno di così tante cose per essere felici.

Ti Auguro Un Anno Nuovo pieno di Amore per Te 🙂

Lilia

 

NB: lasciami un tuo commento qui sotto  e se ritieni che questo articolo possa essere utile per qualcun altro condividilo su Facebook 🙂

Commenti